The diet of the fox (Vulpes vulpes) in woodlands of Orobie Alps (Lombardy region, Northern Italy) / Alimentazione della Volpe (Vulpes vulpes) in aree boscate delle Alpi Orobie
 
 
More details
Hide details
Publish date: 1991-07-09
 
Hystrix It. J. Mamm. 1991;3(1)
KEYWORDS
ABSTRACT
Abstract The diet of the fox was investigated by analysis of 273 scats, collected along standard trails from April to November 1987 and 1988. Food habits of foxes were described for three altitudinal ranges. Mammals, mainly Clethrionomys glareolus and Microtus multiplex, were the staple food (percentage of frequency 42.8%), followed by fruits and other vegetables (26.7% and 37.3% respectively). Birds, Invertebrates (mainly Insects) and garbage were little eaten. The game species (ungulates, hares, pheasants) occurred with a low frequency (8.4%) in the diet. The trophic niche breadth varied little through the altitudinal ranges and the seasons. The trophic niche overlap between the fox and the genus Martes (190 scats of M. martes and M. foina were examined) is relatively wide (O=0.868). Riassunto La dieta della Volpe (Vulpes vulpes) in aree boscate delle Alpi Orobie (Val Lesina) è stata indagata nel periodo aprile-novembre 1987 e 1988 mediante l'analisi di 273 feci, raccolte lungo percorsi-campione ricadenti in tre piani vegetazionali. I Mammiferi, in particolare Clethrionomys glareolus e Microtus multiplex, sono la componente principale della dieta (frequenza percentuale 42,8%). Rilevante è anche il consumo di frutti (soprattutto in estate e autunno) e di altri vegetali (26,7% e 37,3% rispettivamente), mentre poco frequente è quello di Uccelli, Invertebrati e rifiuti. Complessivamente ridotta è l'azione predatoria della Volpe nei confronti delle specie di interesse venatorio (Ungulati, lepri, Galliformi). L'ampiezza della nicchia trofica mostra modeste variazioni stagionali e altitudinali. I1 grado di sovrapposizione tra la nicchia trofica della Volpe e quella del genere Martes, quest'ultima ricavata dall'analisi di 190 feci di Martora (M. martes) e Faina (M. foina), è elevato (O=0,868). Tuttavia, poiché in condizioni di simpatria le due specie di Mustelidi tendono a ridurre la competizione interspecifica differenziando le relative nicchie trofiche, tale sovrapposizione può essere solo apparente.
eISSN:1825-5272
ISSN:0394-1914