Feeding habits of a dormouse population (Myoxus glis) of the Asiago Plateau (Venetian Prealps) / Abitudini alimentari di una popolazione di Ghiro (Myoxus glis) dell'altopiano di Asiago (Prealpi venete)
 
 
More details
Hide details
Publish date: 1990-07-30
 
Hystrix It. J. Mamm. 1990;2(1)
KEYWORDS
ABSTRACT
Abstract A new and simplified method was used to investigate on the feeding habits of a Dormouse population of the Asiago Plateau, Venetian Prealps; it is based on the volume evaluation of plant and animal components of the stomach contents by stain proceedings and by the identification of the large-sized remains. The population studied has more carnivorous habits than others cited in the literature, and presents an increasing percentage of animal food in stomach contents during: (1) the summer decrease in body weight (linked to an higher energy consumption), (2) sexual activity and (3) the period preceding hibernation. The diet variety is lower and the ground level predation higher than those reported for other populations. This anomalous trophic behaviour is probably a consequence of changed conditions of the biocenosis, originally based on Beech stands and now on artificial pure stands of Norway Spruce, which is not frequently utilized as food. The adaptation to this particular diet is prompt and general, and it must be related to social learning. Riassunto Per studiare il comportamento trofico di una popolazione di Ghiro (Myoxus glis L.) dell'Altopiano di Asiago, Prealpi Venete, è stato utilizzato un metodo nuovo e semplificato rispetto ai precedenti, basato sulla valutazione dei volumi della componente animale e vegetale mediante analisi di tipo colorimetrico, e sulla classificazione dei residui di maggiori dimensioni dei contenuti stomacali. La popolazione in esame è risultata di abitudini più carnivore (con differenze tra i maschi e le femmine) rispetto a popolazioni studiate da altri autori, presentando una maggiore percentuale di cibo animale nel contenuto stomacale durante la diminuzione estiva in peso corporeo (associata a sua volta ad un elevato consumo energetico), durante l'attività sessuale e prima del letargo. Anche la varietà della dieta e la predazione a livello del suolo sembrano essere rispettivamente minore e maggiore se confrontate con quelle delle popolazioni citate in letteratura. Questo comportamento trofico anomalo sembra spiegato dalle mutate condizioni della biocenosi, fondata originalmente su fustaie disetanee o cedui di Faggio e oggi sostituita artificialmente da fustaie coetanee di Abete rosso, utilizzato solo marginalmente dal Ghiro come fonte diretta di cibo. L'adattabilità del Ghiro a questo particolare regime alimentare risulta rapida e generale, forse anche a causa di un apprendimento sociale sottovalutato sinora in questa specie.
eISSN:1825-5272
ISSN:0394-1914