Wild rodents of Pontine Islands as bioindicators of environmental quality / I Roditori selvatici delle isole Pontine come bioindicatori della qualità ambientale
 
More details
Hide details
1
Dipartimento di Biologia Animale e dell'Uomo, Università "La Sapienza"
2
Dipartimento di Ecologia, Università della Calabria
3
Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle regioni Lazio e Toscana
4
Clinica Malattie Tropicali e Infettive, Università "La Sapienza"
Publish date: 1992-07-02
 
Hystrix It. J. Mamm. 1992;4(1)
KEYWORDS
ABSTRACT
Abstract An investigation was performed in Pontine Islands (Ponza, Palmarola, Zannone) within the researches performed in the Latium region aimed at locating risk and control areas using wild Rodents as bioindicators. Serological analyses and mutagenetic tests were applied on collected animals (Mus domesticus, Rattus norvegicus, Rattus rattus). Serological examinations show: positive sera (17.6%) against Leptospira icterohaemorrhagiae only in mice and rats from Ponza; positive sera versus Rickettsia mooseri (7%), Toxoplasma gondii (7%) and Leishmania donovani (12.5%); no antibodies against Hantaviruses were detected. Results obtained by the micronucleus test show that rodent populations from Pontine Islands may be considered as control for the environmental mutagenesis studies. Riassunto Il lavoro fa parte di un progetto di ricerca che ha lo scopo di individuare aree esposte a rischio e aree di controllo attraverso l'applicazione di un sistema integrato di indagini su Roditori selvatici utilizzati come bioindicatori. Test sierologici e di mutagenesi sono stati effettuati su Murini infestanti, raccolti nelle isole Pontine (Ponza, Palmarola, Zannone) individuate come presumibili aree di controllo. Il test di agglutinazione microscopica (MAT) ha evidenziato sieropositività nel 17% dei Murini raccolti a Ponza. Il test di immunofluorescenza indiretta per la ricerca delle agglutinine IgG per Hantaan virus, risultato negativo in tutti gli animali esaminati, è indicativo dell'assenza del virus nel territorio. I1 test di fissazione del complemento per la ricerca di anticorpi contro le Rickettsie ha mostrato una positività solo per Rickettsia mooseri in 2 R. norvegicus e 1 R. rattus di Ponza e 2 R. rattus di Palmarola. I risultati ottenuti con il test dei micronuclei evidenziano che nelle tre specie esaminate la frequenza media di eritrociti policromatici micronucleati (MPCEs) si attesta tra i valori più bassi registrati in altre popolazioni delle stesse specie raccolte nel Lazio. I risultati ottenuti offrono un primo contributo alla conoscenza dei Murini delle Isole Pontine e puntualizzano la necessità di condurre monitoraggi periodici per il controllo delle popolazioni infestanti e delle zoonosi da essi trasmesse.
eISSN:1825-5272
ISSN:0394-1914