Reproductive traits in the european Hare (Lepus europaeus Pallas): the typical or Brown and the Mountain haplotypes.
 
More details
Hide details
1
Ufficio territoriale per la Biodiversità, Corpo Forestale dello Stato, Viale Giusti 65, Lucca, Italy
2
Dipartimento di Produzioni Animali, Università degli Studi di Pisa, Viale delle Piagge 2, 56100 Pisa, Italy
Publish date: 2008-07-08
 
Hystrix It. J. Mamm. 2008;19(1)
KEYWORDS
ABSTRACT
Four hundred and two pairs of hares belonging to the mountain and brown haplotypes of the European hare Lepus europaeus Pallas, 1778 were raised in a farm located in central Italy over 4 years (from 2003 to 2006). The birth date, total number of young born, and number of surviving and weaned leverets were recorded for each pair. The start of reproduction, birth-interval, length of the reproductive season, number of birth per pair per year, number of leverets per pair, number of weaned leverets per pair and number of weaned leverets per birth were analysed in relation to the different haplotypes and years; the incidence of superfetation and pseudogestation was also considered. Results showed that the brown hare produced young at the beginning of February, whilst the mountain hare started reproduction significantly later. Brown hares showed a longer reproductive period than mountain hares (192 days vs 156 days) and a higher productivity. The most frequent gestation length was 37-41 days. The distribution of delivery intervals did not differ between the two haplotypes. Riassunto Caratteristiche riproduttive di due aplotipi della lepre (Lepus europaeus Pallas 1778). Lepri (Lepus europaeus Pallas 1778) appartenenti all’aplotipo di montagna e a quello bruno sono state monitorate per 4 anni (dal 2003 al 2006) in uno stesso allevamento situato in una zona dell’Italia centrale. Per ciascuna coppia di riproduttori allevata (N = 402) sono stati raccolti i dati relativi a: data del parto, numero totale di nati, numero totale di nati vivi e di leprotti svezzati. L’inizio del periodo riproduttivo, l’intervallo interparto, la durata della gestazione, la durata della stagione riproduttiva, il numero di parti per coppia per anno, il numero di nati per coppia, il numero di svezzati per coppia, il numero di svezzati per parto sono stati analizzati in relazione ai differenti aplotipi e agli anni di osservazione; è stata calcolata inoltre l’incidenza della superfetazione e della pseudogestazione. I risultati mostrano che nelle lepri appartenenti all’aplotipo bruno il primo parto si verifica agli inizi di febbraio mentre nelle lepri appartenenti all’aplotipo di montagna avviene significativamente più tardi. Le lepri brune mostrano un periodo riproduttivo più lungo delle lepri di montagna (192 gg vs 156 gg) e una produttività più elevata. La durata della gestazione è simile nei due aplotipi con valori più frequenti compresi tra 37 e 41 giorni.
eISSN:1825-5272
ISSN:0394-1914