Long-term monitoring of Pyrenean chamois in a protected area reveals a fluctuating population
 
More details
Hide details
1
Avinguda Generalitat de Catalunya 45, 1 E-25560 Sort, Spain
2
Area of Ecology, Department of Agriculture and Agrarian Economy, Technical School of Huesca, University of Zaragoza. E-22001 Huesca, Spain
3
Parc Nacional d’Aigüestortes i Estany de Sant Maurici. C/ de Sant Maurici, 5 E-25597 Espot, Spain
4
Ega Wildlife Consultants. Sierra de Vicort 31, 1A E-50003 Zaragoza, Spain
Publish date: 2011-02-09
 
Hystrix It. J. Mamm. 2010;21(2)
KEYWORDS
ABSTRACT
Monitoraggio a lungo termine del camoscio dei Pirenei in una zona protetta: fluttuazione della popolazione.
Tra il 1993 ed il 2009, la popolazione di camoscio pirenaico Rupicapra p. pyrenaica del Parco Nazionale d’Aigüestortes e Estany de Sant Maurici (14119 ha, Catalogna, Spagna) è stata monitorata periodicamente. Nel periodo post-riproduttivo (luglio), i censimenti sono stati condotti lungo 20 percorsi supraforestali fissi, con l’obiettivo di stimare le variazioni nelle dimensioni, rapporto sessi, struttura e produttività della popolazione nell’area protetta. La densità media è risultata pari a 6,7 camosci km-2, il rapporto sessi circa 1:3 in favore delle femmine, mentre la produttività è stata pari a 0,6 juvenes per femmina adulta. La proporzione di animali indeterminati durante i conteggi è diminuita significativamente nel tempo, probabilmente in seguito al progressivo training degli operatori. Nel periodo di studio, le dimensioni della popolazione sono fluttuate significativamente. Sebbene le cause di tali variazioni siano ancora da approfondire, le successive epidemie di cheratocongiuntivite infettiva e Pestivirus che hanno colpito la popolazione hanno probabilmente svolto un ruolo determinante. Si raccomanda di sviluppare un piano di gestione dell’intero massiccio montuoso, che includa regolari monitoraggi sanitari e conteggi autunnali.
eISSN:1825-5272
ISSN:0394-1914