Confronti craniometrici tra lupi (Canis lupus) dell'Italia continentale e della Spagna: primi dati
 
More details
Hide details
1
Dipartimento di Biologia Animale
2
Dipartimento di Biologia Animale, Laboratorio di Zoologia applicata
Publish date: 2005-01-31
 
Hystrix It. J. Mamm. 2004;15(2)
KEYWORDS
ABSTRACT
Abstract Craniometric comparison between two samples of Mediterranean populations of gray wolf (Canis lupus) from Itay and Spain: preliminary data
Craniometric variation between two Mediterranean populations of gray wolf (Canis lupus) from Italian Appennine and Spain were compared using univariate and multivariate statistical analyses. Nineteen standard craniometric measurements were recorded on 50 skulls of adult wolf (20 Italian specimens and 30 Spanish specimens). Sexual dimorphism in cranial size and shape were found in the two samples; univariate analyses (t-test) evidenced differences (p<0.05) in 9 and 16 variables in Italian and Spanish populations respectively; in addition, the comparison between males and females of the two populations differed significantly in 10 and 6 variables. Principal Component Analysis (PCA) and Discriminat Function Analyses (DA) showed that differences in morphological measurements of the teeth existed between the two populations and sexes. This evidence could depend on the food selection in terms of prey size of the Italian and Spanish populations. Riassunto È stata studiata la craniometria di due campioni appartenenti a popolazioni mediterranee di Lupo (italiana e spagnola) mediante tecniche di analisi univariata e multivariata. Sono state pertanto identificate 19 variabili e misurati 50 crani di lupo, di cui 20 italiani (10 maschi e 10 femmine) e 30 spagnoli (15 maschio e 15 femmine). L'analisi univariata (t-test) ha evidenziato differenze significative (p<0,05) in 10 e 6 variabili mediante il confronto tra maschi e femmine delle due popolazioni. Dal confronto tra i sessi sono invece emerse differenze significative per 9 variabili per i lupi italiani e per 16 per i lupi spagnoli. I modelli di ordinamento ottenuti con l'Analisi delle Componenti Principali (PCA) e con l'Analisi Discriminante (DA), entrambi statisticamente significativi, hanno mostrato una distinzione sia tra i sessi sia tra le due popolazioni. Le differenze tra clusters, evidenziate sia dalla PCA sia dalla DA, sono da imputare a variabili legate alla morfometria dei denti. Ciò farebbe supporre l'esistenza di adattamenti alimentari differenti tra la popolazione spagnola e quella italiana, riferibili molto probabilmente alle dimensioni delle prede.
eISSN:1825-5272
ISSN:0394-1914