Application of modelling tecniques to manage a population of grey squirrels (Sciurus carolinensis) in Lombardy, northern Italy, and analysis of parameters estimates used in simulations
 
More details
Hide details
1
Dipartimento Ambiente-Salute-Sicurezza, Università degli Studi dell'Insubria, via J.H. Dunant 3, 21100 Varese (VA), Italy
2
DI.VA.P.R.A., Entomologia e Zoologia, Università di Torino, 10095 Grugliasco (TO), Italy
Publish date: 2006-03-10
 
Hystrix It. J. Mamm. 2005;16(2)
KEYWORDS
ABSTRACT
Abstract Grey squirrel (Sciurus carolinensis), an invasive alien species, is currently replacing the native Eurasian red squirrel (Sciurus vulgaris) in British Isles and north-west Italy. Grey squirrel has recently been reported in the Ticino Park (Lombardy region, NW Italy) and the species is likely to spread in the woodlands connecting Italy to other European countries. We used GRASS Geographical Information System (GIS) and Spatially Explicit Population Dynamics Models (SEPM) as a conservation tool to predict the spread of grey squirrels and to test different management options in the Ticino Regional Park and surrounding areas in a 40 years time frame. The integrated approach of SEPM and GIS allowed us to suggest public administration a cost effective action plan to stop the invasion process. We also analyse the parameters used in the model highlighting some missing data in literature: we can address future field study with the aim to improve model performance. Riassunto Modelli per la gestione di una popolazione di Scoiattolo grigio (Sciurus carolinensis) in Lombardia e stima dei parametri usati nelle simulazioni. La sostituzione da parte dello Scoiattolo grigio (Sciurus carolinensis), specie alloctona e invasiva, dello Scoiattolo rosso (Sciurus vulgaris), specie autoctona Europea, é attualmente in corso nelle Isole Britanniche e nell’Italia nord occidentale. Lo Scoiattolo grigio é stato recentemente segnalato nel Parco Lombardo della Valle del Ticino (Italia nord occidentale) ed é probabile che si diffonda nelle foreste che connettono l’Italia agli altri paesi europei. In questo lavoro il Sistema Informativo Geografico GRASS e i modelli denominati Spatially Explicit Population Dynamics Models sono stati usati come strumento per prevedere la diffusione dello Scoiattolo grigio e per verificare differenti opzioni gestionali all’interno del Parco del Ticino e nell’area circostante, per un periodo di tempo di 40 anni. Questo approccio integrato ha permesso di formulare un piano di azione efficace da proporre alle autorità competenti per fermare il processo di colonizzazione. Inoltre sono stati valutati criticamente i parametri utilizzati nel modello, evidenziando alcuni dati mancanti in letteratura fornendo suggerimenti per studi futuri finalizzati ad accrescere l’accuratezza del modello.
eISSN:1825-5272
ISSN:0394-1914