Live-trapping success of the mountain hare (Lepus timidus) in the southern Italian Alps
 
More details
Hide details
1
Dipartimento Ambiente-Salute-Sicurezza, Università degli Studi dell’Insubria, Via J. H. Dunant 3, 21100 Varese, Italy
2
Istituto OIKOS onlus, via Crescenzago 1, 20134 Milano
Publish date: 2006-03-10
 
Hystrix It. J. Mamm. 2005;16(2)
KEYWORDS
ABSTRACT
Abstract Within a study on the mountain hare (Lepus timidus) in Alpine habitat, in March-May 2005 ten live-traps were set in an area included in the Stelvio National Park, while captures with nets were conducted in May 2005 in a surrounding area (Vezzola valley). Trapping success with live-traps was three hares in 210 trap-nights (1.43 captures/100 trap-nights), while two speciemens were captured with nets. Trapping success of our live trapping trial was compared with other studies on alpine mountain hare. All had very low trapping success. We give some indications for improving trapping success of mountain hares occurring at low density population and discuss costs and benefits of the capture by nets. Riassunto Successo di cattura della Lepre bianca (Lepus timidus) nelle Alpi meridionali. Nell’ambito di una ricerca sulla Lepre alpina (Lepus timidus) in ambienti montani, nel periodo marzo-maggio 2005 sono state posizionate 10 trappole in un’area ricadente nel Parco Nazionale dello Stelvio, mentre sono state effettuate catture con reti in un’area esterna al parco (Val Vezzola). Con le trappole sono stati catturati 3 animali in 210 notti-trappola (successo di cattura di 1.43 catture/100 notti-trappola), mentre 2 esemplari sono stati catturati con le reti. Il successo di cattura mediante trappolaggio è stato confrontato con quelli ottenuti in altri studi condotti sull’arco alpino. Per tutti gli studi si evidenzia un successo di cattura estremamente ridotto. Gli autori forniscono alcune indicazioni per incrementare il successo di cattura della Lepre alpina in aree a bassa densità e analizzano, in termini di costi/benefici, l’impiego delle reti per la cattura della specie.
eISSN:1825-5272
ISSN:0394-1914