Epidemiology and control of wild rabies in Italy / Epidemiologia e profilassi della rabbia silvestre in Italia
 
More details
Hide details
1
Istituto Nazionale di Biologia della Selvaggina
2
Istituto Malattie Infettive, Profilassi e Polizia Veterinaria
Publish date: 1991-07-09
 
Hystrix It. J. Mamm. 1991;3(1)
KEYWORDS
ABSTRACT
Abstract The authors analyse biological characteristics of the fox Vulpes vulpes with regard to the epidemiology of sylvatic rabies in Italy. Emphasis is put on the lack of deepen studies both on fox population densities, and on important behavioural habits. A retrospective analysis of wild rabies epidemics in Italy from 1977 to 1988 has shown: 1) the spread of rabies by 20 to 80 km/year; 2) the existence of three/four year oscillations, clearly evident in single epidemics, but masked in the total number of cases in Italy; 3) the mosaic-like pattern of the final phase of the epidemic; 4) the extinction of outbreaks following the mosaic phase, in a few cases not correlated with human intervention. The authors criticize the control measures enforced in Italy, on the bases of the inefficacy and inefficiency of the thinning out programme and, on the contrary, the efficiency of the oral vaccination of the fox population. Riassunto Gli autori analizzano la biologia della Volpe (Vulpes vulpes) in relazione all'epidemiologia della rabbia silvestre in Italia; sottolineano la grave carenza di dati nel nostro Paese sia sulla densità di popolazione della Volpe, sia su aspetti di ecologia comportamentale importanti per l'epidemiologia della rabbia silvestre in Italia dal 1977 al 1988 rilevando: 1) una velocità di avanzamento variabile da 20 a 80 km/anno; 2) una ciclicità tri-quadriennale per singola epidemia che può essere mascherata se si considera erroneamente la sommatoria dei casi accertati; 3) l'andamento a mosaico delle fasi finali delle epidemie; 4) l'estinzione dei focolai successivamente alla fase a mosaico, in alcuni casi non correlabile all'intervento dell'uomo. Infine, gli autori analizzano in modo critico la profilassi della rabbia nella Volpe attuata in Italia, rilevando la scarsa efficacia ed inefficienza dello sfoltimento e, in contrapposizione, l'efficacia e l'economicità della vaccinazione orale delle volpi.
eISSN:1825-5272
ISSN:0394-1914